Robot Aspirapolvere con Filtro HEPA: Scelta e Recensioni

Il miglior robot aspirapolvere con filtro HEPA sa come combinare una totale igiene in casa e il comfort in sede di pulizia!

Grazie al progresso tecnologico, oggi possiamo contare su alcuni elettrodomestici smart e quasi del tutto automatici. Inoltre, se aggiungiamo i sistemi di filtrazione di ultima generazione, otteniamo in cambio un apparecchio che aggiungerà anche la capacità di igienizzare i nostri ambienti. Un aspirapolvere con filtro HEPA serve esattamente a questo, meglio ancora se parliamo di un robot capace di pulire casa da solo.

Questi apparecchi non solo puliscono la casa in modo più efficiente, ma migliorano anche la qualità dell’aria, intrappolando le particelle molto piccole che possono causare allergie ed irritazioni. In questo articolo, quindi, scopriremo insieme le recensioni dei migliori robot aspirapolvere con filtro HEPA e le loro caratteristiche più importanti!

Robot aspirapolvere con filtro HEPA: quali caratteristiche?

Una delle caratteristiche essenziali di un robot aspirapolvere con filtro HEPA è senza ombra di dubbio la sua capacità di pulire in modo automatizzato e intelligente. Questi robottini sono dotati di sensori avanzati che possono spesso mappare l’ambiente circostante, così da spostarsi autonomamente in casa pulendo con maggiore profondità e precisione. Questo significa che non sarà necessario essere presenti o controllare il robot mentre lavora, il che ci consentirà di risparmiare tempo e fatica.

Il filtro HEPA, acronimo di High Efficiency Particulate Air, è un altro elemento fondamentale di questi robot. Questi sistemi di filtrazione sono stati progettati per intrappolare le particelle molto piccole che non possono essere catturate dai filtri convenzionali, ovvero con un diametro intorno ai 0,3 micron. Ciò include polvere, polline, acari e altri allergeni che possono essere presenti nell’aria. Il risultato è un’atmosfera più pulita e sana, che può fare la differenza per le persone che soffrono di allergie o di problemi respiratori.

Nota: esistono diverse classi HEPA. La più elevata è l’HEPA 14, ma nei robottini spesso troviamo come massimo l’HEPA 13!

Esistono ovviamente altri aspetti da considerare, come l’autonomia della batteria e la tipologia di spazzole, che possono permettere al dispositivo di aspirare la polvere dai tappeti e dal parquet. Un altro fattore che può fare la differenza sono le funzioni a tua disposizione con l’app per smartphone, la potenza aspirante, la capacità del serbatoio per la polvere e i sensori in grado di rilevare anzitempo gli ostacoli, evitando le collisioni.

Si tratta di aspetti tutt’altro che secondari, ma che andremo ad approfondire più avanti nella sezione dedicata alla guida alla scelta. Prima di andare avanti, però, sappi che il filtro HEPA può essere smontato e lavato, anche se ovviamente dopo un certo periodo di tempo (intorno ai 3 mesi circa) perderà le sue funzioni e dovrà essere sostituito!

Migliori robot aspirapolvere con filtro HEPA [RECENSIONI]

1. Roborock Robot Aspirapolvere con Filtro JEPA Q5 Pro

Con il Roborock Q5 Pro entriamo nel settore dei modelli top. Si parla infatti di un robot aspirapolvere con filtro HEPA dotato di torretta, dunque con una tecnologia (la LIDAR) in grado di mappare gli ambienti domestici. Si fa notare anche per una notevole potenza di aspirazione, che arriva al massimo a 5.500 Pascal, e per la possibilità di usarlo pure come lavapavimenti, dato che ha un serbatoio per l’acqua pulita incorporato. Ovviamente può connettersi a Internet, il che vuol dire che potrai usarlo con l’app per smartphone.

Il filtro HEPA è di ottima qualità, dunque diventerà presto un prezioso alleato per mantenere l’igiene in casa. Una delle sue qualità migliori è la presenza di due spazzole con lamelle in gomma, che si trovano al centro. La loro contro-rotazione consente al robottino di catturare di tutto, anche i peli degli animali domestici e i capelli lunghi, senza aggrovigliare le spazzole. Inoltre, può essere usato anche sul parquet, senza il rischio di rigare i pavimenti, ed è un amico perfetto anche per la pulizia di tappeti e moquette.

Ha un ampio serbatoio per la polvere, da 770 ml, e un contenitore per l’acqua pulita (che erogherà inumidendo il panno) da 180 ml. Ti consente anche di scegliere tra 3 tipologie di mappatura, compresa la Matrix e la 3D, e può essere ovviamente programmato per creare delle routine di pulizia automatiche in base agli ambienti specifici. Ha il controllo vocale tramite Alexa, ti permette di creare le barriere virtuali dal cellulare e offre delle prestazioni pulenti davvero eccellenti!

2. Dreame D10 Plus Robot Aspirapolvere HEPA 4.000 Pa

Non ti convince l’idea di dover svuotare in continuazione il serbatoio dello sporco? Vuoi evitare di entrare a contatto con gli allergeni che il robot cattura dal pavimento? Allora ti conviene regalarti un modello dotato di stazione per lo svuotamento automatico della polvere da 2.5 litri, come il Dreame D10 Plus. Questo robot aspirapolvere con filtro HEPA, poi, ha molte altre caratteristiche che lo rendono uno dei più performanti in circolazione, come una notevole potenza aspirante da 4.000 Pa.

Ha la torretta con laser LIDAR, quindi può mappare l’ambiente domestico con precisione e determinare gli spostamenti migliori per pulire le superfici. Naturalmente potrai gestirlo tramite app e selezionare tantissime opzioni e funzioni, come la creazione dei recinti virtuali e la regolazione della potenza aspirante, adattandolo così a superfici particolari come il legno e i tappeti. Le sue performance sono ottime anche contro i peli degli animali domestici, e il merito va anche alla spazzola centrale rotante in lamelle gommate.

Ha una durata della batteria di 170 minuti, ti consente il controllo vocale con Alexa, e sfrutta una tecnologia particolare (la Dual Boost) che impedisce agli intasamenti di diminuire la forza aspirante del robottino aspirapolvere. Considera inoltre che può lavare il pavimento, dato che è presente il cassetto per l’acqua pulita, e che la mappatura degli ambienti è piuttosto veloce: richiede circa 8 minuti per una superficie di 100 metri quadri. Infine, aggira bene gli ostacoli e riduce al minimo le collisioni!

3. Lefant LS1 Robot con Filtro HEPA LIDAR 3.200 Pa

Il Lefant LS1 è senza dubbio uno dei migliori robot aspirapolvere con filtro HEPA su una gamma di prezzo alta. Si tratta quindi di un robottino con tantissime chicche che devono essere approfondite. Ti parlo ad esempio della possibilità di mappare grazie alla torretta con laser LIDAR, e all’opportunità di salvare più mappe: una caratteristica eccellente per chi deve pulire una casa a più piani, e non ha né la voglia né il tempo di modificare sempre la stessa mappa quando lo sposta in un altro ambiente.

Le buone notizie non finiscono qui, perché il Lefant LS1 ha anche un’ottima potenza massima di aspirazione fino a 3.200 Pa, e una durata della batteria che si attesta intorno ai 150 minuti. La mappatura, poi, è fra le più precise in circolazione, come sempre per merito del laser LIDAR e dell’algoritmo SLAM. Chiaramente potrai usarlo sfruttando l’app per smartphone, così da poterlo programmare e gestire in tutto e per tutto, compresa la creazione delle barriere virtuali.

Il sensore anticollisione è molto efficace, sempre per via della mappatura, ed è presente anche la possibilità di gestirlo con i comandi vocali, ad esempio con Alexa. Inoltre, si arrampica senza problemi sui tappeti, aspira perfettamente i peli degli animali domestici e può essere utilizzato pure sul parquet, dato che la potenza è regolabile. Si tratta anche di un robottino piuttosto sottile, nonostante la torretta. Inoltre, ti ricordo che puoi salvare più mappe insieme, fino ad un massimo di 3!

4. Ariete 2718 Xclean Robot Filtro HEPA Senza WiFi

Se non vuoi spendere cifre esagerate, e se puoi accontentarti di un robottino piuttosto basico, allora ti consiglio di valutare l’Ariete Xclean. Si tratta di un dispositivo come detto abbastanza spartano, dato che non ha il modulo WiFi. Significa che non può essere usato con le app per smartphone, e che non ti consente opzioni avanzate come la mappatura degli ambienti. Di contro, è regolarmente dotato di un filtro HEPA, utile per bloccare le particelle molto piccole e per impedire che tornino in circolo nell’aria.

L’Ariete Xclean ti dà comunque la possibilità di selezionare alcune modalità di pulizia (6), come quella a zig zag, SPOT e lungo muro. Inoltre, potrai programmare la modalità di pulizia, e potrai contare anche su un’autonomia di 90 minuti circa. Fra le altre cose, ci troviamo di fronte ad un robot aspirapolvere con filtro HEPA molto silenzioso e gestibile anche in modalità manuale, ovvero tramite telecomando, che ovviamente troverai incluso dentro la confezione dell’apparecchio.

Torna da solo alla stazione di ricarica, come avviene per tutti i robottini, e mette in campo una buona efficienza, sebbene non possa essere messo a confronto con la potenza dei robot aspirapolvere di fascia superiore. Ha anche il sensore anti-caduta e anti-ostacolo, che gli consente di evitare molte collisioni. Per la cronaca, la programmazione del robot può avvenire anche tramite gli appositi pulsanti del telecomando. Se sai come accontentarti e se puoi scendere a compromessi, è il robottino che fa per te!

5. Vactidy Nimble T8 Filtro HEPA con WiFi Integrato

In termini di rapporto tra qualità e prezzo, il Vactidy Nimble T8 è sicuramente uno dei migliori robot aspirapolvere con filtro HEPA sotto i 200 euro. Si tratta di un modello che ha anche la funzione lavapavimenti, e che può essere connesso a Internet, in quanto dotato di modulo WiFi integrato. Pur non potendo mappare gli ambienti, potrai comunque gestirlo tramite la sua app per smartphone e selezionare tante funzioni utili, per aumentarne la sua versatilità e la sua efficacia.

Il Vactidy può essere comandato anche tramite i comandi vocali con Alexa, e ha una buona potenza aspirante, che ti permette di usarlo con una discreta efficacia anche sui tappeti a pelo corto. Ha un contenitore per la polvere da 250 ml e un serbatoio per l’acqua pulita con una capacità da 230 ml. Inoltre, ha un set di sensori che gli permettono di evitare la maggior parte degli ostacoli e delle collisioni, oltre al sensore anti-caduta. Può anche rilevare da solo i tappeti e adeguare la potenza aspirante di conseguenza, impostandola al massimo.

Potrai gestirlo non solo tramite app ma anche con il telecomando in dotazione, impostando alcune modalità di pulizia come quella a zig zag. Essendo connesso, potrai avviarlo anche in remoto con l’app, per farlo pulire quando sei fuori casa. Pur non essendo un modello di tipo professionale, e pur avendo delle funzionalità smart limitate, ha un costo davvero basso ed è perfetto per le case che ospitano persone con problemi di allergie. Infine, è un robottino molto silenzioso, tanto da non superare i 60 decibel!

Come scegliere un robot aspirapolvere con filtro HEPA?

1. Mappatura ambienti

La mappatura degli ambienti è una funzionalità avanzata che molti robot aspirapolvere con filtro HEPA possiedono. Ma come funziona esattamente? Immagina di avere un ospite invisibile che passeggia per casa tua, prendendo nota di ogni angolo, mobile, tappeto o qualsiasi altro ostacolo presente. Questo è ciò che fa il tuo robot aspirapolvere quando mappa la tua casa. L’ospite invisibile, in questo caso, è un laser o una telecamera incorporata nel robot, che raccoglie dati e costruisce una mappa dettagliata dell’ambiente.

Questa mappa viene poi utilizzata dal robot per pianificare il percorso più efficiente di pulizia, evitando ostacoli e assicurando che ogni centimetro del tuo pavimento venga pulito. Questo processo avviene ogni volta che attivi il robot, permettendogli di adattarsi a eventuali modifiche all’arredamento o nuovi ostacoli (non sempre, ma in molti modelli accade così).

Ma ciò che è ancora più affascinante è la capacità di alcuni robot aspirapolvere nel creare delle mappe multi-piano. Questo significa che se vivi in una casa a più piani, il robot sarà in grado di mappare ogni livello separatamente e salvarlo nel suo sistema. Quando poi sposti il robot da un piano all’altro, riconosce automaticamente il piano in cui si trova, richiama la mappa corrispondente e inizia la pulizia. Non dovrai riprogrammare il robot o crearne una nuova mappa ogni volta.

2. Tipologie di spazzole

Queste componenti sono i principali attori nel processo di pulizia, contribuendo a rimuovere lo sporco e la polvere dai pavimenti. In linea di massima, esistono due tipologie principali di spazzole che possono equipaggiare un robot aspirapolvere: quelle a setole e quelle con lamelle di silicone.

Le spazzole a setole sono le più classiche e sono caratterizzate da una serie di filamenti, generalmente di materiale sintetico, che si susseguono lungo un rullo. Queste spazzole, ruotando ad alta velocità, agiscono come un pennello, rimuovendo lo sporco dal pavimento e indirizzandolo verso l’aspirazione del robot. Sono particolarmente efficaci su superfici dure come piastrelle, parquet o laminato.

Le spazzole con lamelle di silicone, invece, rappresentano una soluzione più moderna e sono particolarmente apprezzate per la loro efficacia nella pulizia dei tappeti e altre superfici difficili, come accade ad esempio con i robot aspirapolvere per moquette. Queste spazzole, infatti, grazie alla loro particolare conformazione, sono in grado di aderire meglio alla superficie del tappeto, permettendo di rimuovere anche i detriti più ostinati.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare un’altra peculiarità delle spazzole con lamelle di silicone: la loro eccezionale capacità di rimuovere i peli di cani e gatti. Chi possiede animali domestici sa bene quanto possa essere difficile eliminare i peli lasciati sui tappeti o sul pavimento. In questo, le spazzole con lamelle di silicone sono di grande aiuto, riuscendo a catturare i peli senza che questi si aggroviglino intorno al rullo, un problema comune con le spazzole a setole classiche.

3. Potenza aspirante

La potenza aspirante di un robot aspirapolvere con filtro HEPA si rivela un elemento di fondamentale importanza per valutare l’efficacia di pulizia. Puoi immaginare la potenza aspirante come la forza motrice che il tuo robot aspirapolvere utilizza per rimuovere lo sporco, la polvere e i detriti dai tuoi pavimenti e tappeti. Più è elevata la potenza aspirante, più il tuo robot sarà in grado di rimuovere efficacemente lo sporco, anche quello più ostinato.

Inizia a fare la differenza quando si superano i 2.000 Pascal (Pa), uno standard di misura per la pressione. Tuttavia, alcuni modelli avanzati possono raggiungere la sorprendente potenza di 5.000 Pa, offrendo una pulizia profonda e accurata. Un tale grado di potenza può rivelarsi utile in una serie di situazioni. Ad esempio, se hai dei tappeti a pelo lungo in casa, ti accorgerai che un robot con una potenza aspirante di 5.000 Pa riesce a rimuovere lo sporco più in profondità rispetto ad un modello con una potenza minore.

La potenza aspirante elevata è inoltre fondamentale se convivi con animali domestici. Chi possiede un cane o un gatto sa bene quanto sia faticoso rimuovere i peli degli animali dai tappeti. Un robot aspirapolvere con una potenza aspirante “cicciotta” può fare miracoli in questo senso, riuscendo a catturare efficacemente i peli senza lasciare traccia.

Infine, considera che la potenza di aspirazione può essere regolata, così da adattarla alle diverse esigenze del momento. Ad esempio, se vuoi una pulizia più profonda su tappeti o moquette, puoi impostare il robot con la massima potenza aspirante. Se invece hai bisogno di un ciclo di pulizia più silenzioso, puoi usare la modalità a risparmio energetico. In certi casi, il robot aspirapolvere è in grado di regolare da solo la potenza di aspirazione!

4. Autonomia della batteria

L’autonomia della batteria rappresenta un fattore decisivo che incide sulle prestazioni di un robot aspirapolvere. Prima di tutto, devi sapere che l’autonomia è il tempo che il tuo robot può operare senza interruzioni prima di dover tornare alla base per ricaricarsi. Questo tempo varia in base alla capacità della batteria, alla potenza aspirante del robot e alle funzionalità attivate.

Generalmente, un robot aspirapolvere con una buona batteria può funzionare per circa 90-120 minuti. Questa durata è più che sufficiente per pulire un appartamento o una casa di dimensioni medie. Però, se la tua casa è più grande, potrebbe essere necessario un robot con una maggiore autonomia. Alcuni modelli avanzati possono operare fino a 150 minuti o più, permettendo di pulire ampie superfici senza interruzioni.

L’autonomia influisce sulla praticità e l’efficienza del tuo robot aspirapolvere con filtro HEPA. Un robot con una bassa autonomia potrebbe dover ritornare alla base per ricaricarsi prima di aver terminato la pulizia, interrompendo così il processo. Al contrario, un robot con una grande autonomia può pulire tutta la casa in un solo ciclo, risparmiando tempo ed energia.

5. Dimensioni del serbatoio

Un aspetto vitale che spesso viene trascurato quando si parla di robot aspirapolvere è la dimensione del serbatoio per la polvere. Comprendere la sua importanza è fondamentale per garantire un’efficace pulizia della casa, senza interruzioni indesiderate. Ti starai chiedendo quale sia la dimensione ideale del serbatoio per un robot aspirapolvere. La risposta dipende, in realtà, dalla dimensione della tua casa e dal grado di sporco che si accumula quotidianamente.

In generale, la capacità del serbatoio di un robot aspirapolvere standard varia da 0,15 a 0,5 litri. Questi robot possono raccogliere una maggiore quantità di sporco, permettendoti di pulire l’intera casa in un unico ciclo senza dover interrompere il lavoro per svuotare il serbatoio.

Ultimamente, però, sono apparsi sul mercato i robot aspirapolvere con stazione di svuotamento automatico. Questi modelli, al termine di ogni ciclo di pulizia, ritornano autonomamente alla base, dove il contenuto del serbatoio viene aspirato in un sacco più grande. Il vantaggio di questa funzionalità è evidente: non dovrai preoccuparti di svuotare il serbatoio per diversi cicli di pulizia, risparmiando tempo ed energia.

6. Programmazione e app WiFi

La programmazione del tuo robot aspirapolvere rappresenta un elemento di enorme convenienza, perché ti permette di impostare i tempi di pulizia in base alle tue esigenze. Immagina, per esempio, di poter programmare il tuo robot per pulire la casa mentre sei al lavoro o mentre svolgi altre attività. A fine giornata, rientrerai in una casa pulita e ordinata, senza che tu abbia dovuto muovere un dito.

Ma come si programma un robot aspirapolvere? Grazie all’avvento delle tecnologie wireless, la programmazione può essere gestita comodamente attraverso un’applicazione mobile. Se il tuo robot aspirapolvere è dotato di connessione WiFi, avrai a disposizione una serie di funzionalità molto interessanti.

L’app, infatti, ti permette non solo di programmare l’orario di inizio e fine della pulizia, ma anche di selezionare le stanze da pulire, impostare la potenza aspirante desiderata e monitorare lo stato di pulizia in tempo reale. Alcune applicazioni offrono anche la possibilità di visualizzare una mappa della casa, così da poter tracciare il percorso ideale per il tuo robot. In questo modo, il robot saprà esattamente dove andare, evitando ostacoli e pulendo ogni angolo della casa.

Se desideri un controllo ancora più completo, alcune app ti permettono di creare delle “barriere virtuali” che il robot non può superare. Questa funzione può essere molto utile se, ad esempio, vuoi evitare che il robot entri in una stanza particolare o che si avvicini a oggetti delicati. In alternativa, per risparmiare, ci sono i robot aspirapolvere senza WiFi, e i robot aspirapolvere con telecomando.

Conclusioni

In conclusione, la scelta di un robot aspirapolvere con filtro HEPA è un investimento per la pulizia e l’igiene della tua casa. Considerando fattori come la potenza di aspirazione, l’autonomia della batteria, le dimensioni del serbatoio, e le funzionalità di programmazione e connettività, potrai scegliere il modello che più si adatta alle tue esigenze.

Non dimenticare l’importanza di un buon filtro HEPA per garantire un ambiente domestico salubre. Infine, l’innovazione tecnologica ha reso questi dispositivi sempre più intelligenti e autonomi, rendendo la pulizia della casa un compito semplice e senza sforzo!

Ultimo aggiornamento 2024-06-18 at 10:05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento